San Luigi Orione

                                                                                Cenni biografici

San Luigi Orione

Don Luigi Orione nacque a Pontecurone (Alessandria), il 23 giugno 1872. E' conosciuto nel mondo come un un campione della santità cristiana, come il fondatore della Piccola Opera della Divina Provvidenza

Affrontò problemi sociali ed ecclesiali di ogni genere, avvicinò alte personalità della politica, della cultura e della Chiesa, tutti illuminando con il suo sguardo sapiente e la sua azione generosa. Gli scritti di Don Orione hanno raggiunto una infinità di destinatari, a tutti portando conforto, intelligenza di fede, ricchezza di contenuti. 

"Il folle di Dio", ha azzardato il biografo Pronzato, mentre Papa Luciani ha riconosciuto in lui "lo stratega della carità". Lui si è definito "il facchino della Divina Provvidenza" e con altri simili epiteti che confessano la sua sconfinata fiducia Dio e la volontà di essergli umile servitore. 
Ignazio Silone l'ha paragonato a Trockij, perché "Trockij non fu il socialista del sabato sera e Don Orione non fu il prete della domenica mattina". Douglas Hyde gli ha dedicato una biografia dal titolo "Il bandito di Dio". 
Di Don Orione, il letterato Don Giuseppe De Luca ha detto che "era un uomo in stato permanente di ebbrezza spirituale". Pio XII alla sua morte, avvenuta il 12 marzo 1940, l'ha classificato come  "padre dei poveri e insigne benefattore dell'umanità dolorante e abbandonata". 

Papa Giovanni Paolo II lo ha proclamato beato il 26 ottobre 1980, presentandolo alla Chiesa come "una meravigliosa e geniale espressione della carità cristiana", "fu certamente una delle personalità più eminenti di questo secolo per la sua fede cristiana apertamente vissuta", "ebbe la tempra e il cuore dell'Apostolo Paolo, tenero e sensibile fino alle lacrime, infaticabile e coraggioso fino all'ardimento, tenace e dinamico fino all'eroismo".

Dallo stesso Papa polacco fu canonizzato il 18 maggio 2004.
La sua santità ha suscitato e continua a generare fama e devozione nei fedeli, imitazione e sequela nei discepoli. Resta vivo il suo carisma, un dono perenne e universale fatto alla Chiesa, "trasmesso ai discepoli per essere da questi vissuto, custodito, approfondito e costantemente sviluppato in sintonia con la Chiesa" (MR 11). 

Della luce di questo carisma si sono illuminati molti eminenti seguaci di Don Orione, alcuni dei quali stanno per essere proposti agli onori degli altari, altri hanno lasciato profonde tracce nella vita della Chiesa e della società, altri - i più - pur meno noti, hanno "dato la vita in gioioso olocausto di carità per la Chiesa e per le Anime" (Don Orione). Sono i “Santi di Famiglia”

La sua fondazione, diffusa oggi in una trentina di nazioni del mondo, comprende le Congregazioni religiose dei Figli della Divina Provvidenza, delle Piccole Suore Missionarie della Carità, l'Istituto Secolare e un vasto Movimento Laicale, recentemente approvato dalla Chiesa, che irradia nel mondo, soprattutto tra i più poveri, lo spirito e i progetti di bene del Fondatore. La sua festa liturgica è stata fissata il 18 maggio

              Vuoi sapere qualcosa in più di don Orione e delle sue famiglie religiose?

              informati qui: www.donorione.org 

                                                                 

 ed ecco le date salienti della sua biografia:

1872 - 23 giugno Don Orione nasce a Pontecurone (AL).
1886 - 4 ottobre entra all'Oratorio di Valdocco (Torino)e incontra Don Bosco.
1889 - 16 ottobre entra nel seminario di Tortona (AL).
1892 - 2 marzo inizia l'apostolato in favore della gioventù, radunando ragazzi per il gioco e il      catechismo. Il 3 luglio successivo, inaugurazione dell'Oratorio San Luigi.
1893 - 15 ottobre apre il primo Collegio nel rione San Bernardino di Tortona.
1895 - 13 aprile Don Luigi Orione viene ordinato Sacerdote.
1896 - ottobre apre una Casa a Mornico Losana.
1898 - 5 agosto inizia la pubblicazione de "L'Opera della Divina Provvidenza".
1899 - 30 luglio avviene la vestizione dei primi Eremiti della Divina Provvidenza.
1902 - Da inizio alle Colonie agricole di Begnorea, Cegni di Varzi e Roma.
1909 - parte per la Sicilia per portare  soccorso alle popolazioni terremotate.
1912 - nell'aprile, Don Orione può ritornare a Tortona, dopo i tre anni trascorsi in Sicilia. Il 19 aprile, durante una udienza emette i Voti perpetui nelle mani del Papa, San Pio X.
1913 - nel dicembre partono i primi Missionari per il Brasile.
1915 - 13 gennaio Don Orione soccorre con prontezza ed eroica generosità le popolazioni terremotate ad Avezzano. 29 giugno: Don Orione inizia la Congregazione delle Piccole Suore Missionarie della Carità. Apertura del primo Piccolo Cottolengo in Ameno (Novara).
1918 - a Tortona, implorando la fine della grande guerra mondiale, fa voto, col popolo, di edificare un Santuario alla Madonna della Guardia.
1921 - Il 4 agosto, Don Orione parte per il Sud America, Brasile, Argentina, Uruguay. 1923 apre la prima Casa in Polonia, a Zdunska Wola.
1924 - 19 marzo: fondazione del Piccolo Cottolengo genovese.
1925 - 30 giugno: assume un Orfanotrofio in Acandia (Isola di Rodi).
1927 - 15 agosto: fondazione del ramo delle Suore Sacramentine non vedenti, in Tortona.
1929 - Comincia la pubblicazione del periodico mariano "Mater Dei".
1931 - 29 agosto: inaugurazione del Santuario Madonna della Guardia di Tortona.
1933 - nel novembre inizia l'attività del Piccolo Cottolengo di Milano.
1934 prima Casa negli Stati Uniti, a Jasper, Indiana. Il 24 settembre, parte per il secondo viaggio in America Latina.
1935 18 aprile: inizia il Piccolo Cottolengo Argentino.
1936 Inizia la presenza della Piccola Opera in Inghilterrae nel Sud Galles per assistenza agli emigrati italiani. Si apre anche in Albania a Shijak per l'assistenza ai lavoratori italiani.
1937 il 24 agosto rientra in Italia dal Sud America.
1938 inaugurazione dei nuovi Istituti "San Filippo Neri" a Roma e "Artigianelli" ad Alessandria. Avvio del Piccolo Cottolengo milanese.
1940 il 12 marzo alle ore 22,45 con le parole "Gesù, Gesù, Gesù...vado!", torna al Signore.
1980 26 ottobre: Don Orione é proclamato "beato" a Roma da Papa Giovanni Paolo II.
2004 16 maggio in piazza San Pietro, viene proclamato “santo” da  Giovanni Paolo II.